Posted by Admin in General | 10 Comments

 

 

 

F.A.Q. DOMANDA E RISPOSTA

  • QUALE E' IL MATERASSO MIGLIORE?

E' molto soggettivo...

Non esiste il materasso migliore in assoluto...esiste il prodotto più adatto alle nostre esigenze che possono variare in base all'età, al peso o alla presenza di particolari allergie..

Quello che per taluni è il miglior prodotto non è detto che lo sia per altri ...Per fortuna esistono tante tipologie di materiali che vengono incontro alle più svariate esigenze.

 

  • E' PREFERIBILE UN MATERASSO RIGIDO O MORBIDO?

Fino a qualche anno fa era tendenza comune dormire su materassi ortopedici rigidi, negli ultimi anni si è capito che un materasso troppo rigido può creare problemi di circolazione.

Perciò, in linea di massima, un buon materasso deve essere equilibrato, nè troppo rigido e nemmeno troppo cedevole al centro e sopratutto deve assecondare le forme del corpo senza comprimerle.

 

  • DOPO QUANTO TEMPO BISOGNA CAMBIARE UN MATERASSO?

Un materasso di buona qualità normalmente dura dai 10 ai 20 anni (dipende da come lo si utilizza), anche se per motivi igienici è preferibile cambiarlo dopo 8-10 anni...

comunque quando ci si accorge di dormire male e svegliarsi stanchi vuol dire che è arrivato il momento di sostituire il prodotto.

 

  • MEGLIO UN MATERASSO IN LATTICE O MEMORY FORM?

Sono due ottimi prodotti la cui caratteristica è di comprimersi sotto la pressione del peso e tornare immediatamente alla forma orginaria senza deformarsi in maniera permanente.

La differenza più visibile al tatto è che il lattice è più gommoso (effetto rimbalzante) mentre il viscoelastico è più conformante (effetto conformante, rimbalza meno e aderisce maggiormente al corpo)

 

  • PERCHE' GLI ACARI NON SI DEPOSITANO SUI MATERASSI IN GOMMA NATURALE O SINTETICA?

Non è del tutto vero, gli acari si nutrono delle squame della pelle e pertanto sono presenti dappertutto; in quantità minore sulle gomme per una ragione molto semplice: essendo materiali che aspirano e soffiano aria ad ogni pressione, gli acari non riescono a sedimentare in quanto vengono letteralmente "soffiati" via ad ogni movimento del corpo.

Inoltre questi prodotti, grazie alle elevate proprietà di aerazione, non presentano eccessiva umidità in quanto essa viene, velocemente smaltita e, pertanto non esistono le condizioni favorevoli per l'insediamento degli acari.

Oltretutto, generalmente il tessuto di rivestimento di tali prodotti è sfoderabile, quindi lavabile fino a 60°.

 

per ulteriori informazioni:

 

info-acaro

info-allergia

 

  • E' VERO CHE I MATERASSI IN LATTICE, MEMORY FORM, POLIURETANO SCALDANO?

No... non generano calore e non scaldano più di altri prodotti...anzi, come tutte le schiume sono materiali a celle aperte, aspirano e soffiano aria ad ogni movimento assorbendo e rilasciando l'umidità prodotta in breve tempo.

Teniamo però sempre ben presente che il materasso non è un impianto di condizionamento, per cui se la temperatura della camera da letto è alta, qualsiasi materiale sarebbe inevitabilmente caldo.

Inoltre, in particolar modo il Lattice e il Memory Form, poichè sono materiali sostanzialmente soffici, creano nel letto un'effetto nicchia dove è il nostro corpo che, sprofondando leggermente crea una maggiore superficie di contatto con il corpo, da qui la sensazione che sia il materasso che scalda, in realtà non è così.

 

per ulteriori informazioni: http://www.poliuretano-e.it/

 

  • PERCHE' I MATERASSI IN MEMORY FORM SONO SANDWICH COMPOSTI DA VISCOELASTICO E POLIURETANO?

Se il massello interno del materasso fosse composto tutto in Memory Form sprofonderebbe troppo, sarebbe adatto solo nel caso di persone costrette a letto tutto il giorno per evitare le piaghe da decubito.

Nel caso di persone fisicamente sane il Memory Form viene abbinato per affinità chimica a del Poliuretano compatto di media-alta densità che permette appunto di sostenere il corpo senza sprofondare.

 

  • IL MEMORY FORM E' UNA SCHIUMA SINTETICA?

Sì... appartiene alla famiglia delle schiume Poliuretaniche alla cui base vi sono le stesse sostanze chimiche utilizzate per produrre il Poliuretano flessibile: isocianato e poliolo.

 

  • E' VERO CHE IL MATERASSO IN LATTICE POSTO IN UN LETTO CON CONTENITORE FA LA MUFFA?

No.. . La muffa è un procedimento degenerativo di sostanze organiche puramente fisiologico, una insufficiente areazione del locale potrebbe dare atto a tali fenomeni.

Ma per verificarsi tale circostanza dovrebbe essere una casa con un tasso di umidità elevatissimo e una scarsa aerazione... di norma le camere da letto possiedono delle finestre per poter aerare la stanza la mattina e un'indice di umidità nella norma.

Quel minimo di aerazione la mattina è sufficiente anche per chi ha un letto con contenitore.

 

  • E' VERO CHE IL LATTICE CON IL PASSARE DEGLI ANNI SI INDURISCE?i

Sì, l'invecchiamento per ossidazione all'ossigeno è noto, con il passare degli anni il materiale tende ad indurirsi in superficie e a creparsi.

E' un normale fenomeno chimico detto "ossidazione all'aria" o "processo di vulcanizzazione continua".

Diciamo anche che chi lo utilizza nemmeno se ne accorge in quanto il fenomeno è graduale e compare dopo un certo numero di anni, cioè quando è ormai ora di cambiare il materasso.

La schiuma poliuretanica, invece è molto più resistente all'ossigeno..

 

  • IL LATTICE E' SEMPRE NATURALE?

No... La quasi totalità di quello in commercio, comunemente chiamato Lattice 100%, è composto da c.ca 20% di lattice di origine vegetale e 80% di lattice di sintesi S.B.R.(Stirene-butadiene-rubber) anche perchè il fabbisogno di gomma nel mondo è nettamente superiore alla quantità di caucciù che si estrae dall'albero.

Ma niente paura, perchè la molecola del composto sintetico di lattice è letteralmente identica, per caratteristiche chimico-fisiche, al lattice naturale con prestazioni meccaniche praticamente identiche.

 

Terminologia ufficiale del termine Lattice - Ministero Attività Produttive Circolare 7/12/2001 n. 684

 

  • E' VERO CHE VI SONO CASI DI ALLERGIA AL MATERASSO IN LATTICE?

Sì...casi molto rari. Nel lattice è presente una proteina che in taluni soggetti provoca allergia. Ci si accorge di tale fenomeno semplicemente indossando dei guanti di lattice (da chirurgo per intenderci), se si arrossa la mano vuol dire che siamo allergici.

C'è anche da dire che, poichè il prodotto oggigiorno è raramente del tutto naturale, e poichè il contatto con il corpo non è diretto, ma passa attraverso imbottitura, tessuto, fodera, lenzuola, è quasi impossibile che si manifestino allergie evidenti.

 

per ulteriori informazioni :

info-allergia

 

  • IL LATTICE E IL POLIURETANO INGIALLISCE?

Sì, è un normale processo chimico. Tutte le schiume sono sensibili ai raggi ultravioletti, ingialliscono per l'influenza della luce (sia del giorno che artificiale). Il cambiamento di colore è causato dall'ossidazione di specifiche molecole della resina. In ogni caso non altera minimamente la qualità del prodotto e non provoca nessun danno diretto o indiretto all'uomo.

 

  • QUANTO E' IMPORTANTE LA RETE DA LETTO?

Tanto... un buon supporto è determinante per la funzionalità e la durata del materasso. Tenete presente che anche ottimi prodotti posti su reti non idonee possono comprometterne l'efficienza e "far dormire male".

La rete da letto deve avere le seguenti caratteristiche: rigidità, flessibilità e permettere al materasso una buona areazione, il prodotto più idoneo è sicuramente la rete listellare con doghe di faggio o betulla.

 

  • LE DOGHE DELLE RETI DEVONO ESSERE CURVE O PIANE?

Decisamente curve... la doga svolge un'azione meccanica importante, la corretta curvatura convessa verso l'alto fa in modo che sotto la pressione del peso diventi piana, togliendo il peso ritorna curva.

Invece la doga piana, sotto il peso si incurva in maniera scorretta verso il basso (curva concava), compromettendo il buon funzionamento della rete e del materasso.

 

  • COSA SONO LE RETI ERGONOMICHE?

Sono reti a doghe, generalmente tutte di legno, con supporti basculanti che oscillano e permottono di variare l'inclinazione della doga rispetto alla pressione esercitata.

Sono complementari ai materassi in Lattice o Memory Form in quanto solo essi seguono in maniera precisa l'oscillazione delle doghe.

LE MATERIE PRIME

Memory Form

Nuovo tipo di schiuma poliuretanica viscoelastica a lenta memoria...

Lattice

Il lattice deriva dalla corteccia dell'albero del caucciù senza che l'albero venga tagliato...

Molle Indipendenti

Il molleggio a 7 zone di portanza differenziata a Molle Indipendenti nasce...

Poliuretano

La reazione chimica del Poliuretano è stata scoperta in Germania nel 1937...